Enisa, crescono le minacce cyber: la pandemia porta nuove strategie criminali - Cyber Security 360

Lo scenario

Enisa, crescono le minacce cyber: la pandemia porta nuove strategie criminali

Enisa ha pubblicato il report ETL sulle minacce registrate nel periodo tra gennaio 2019 e aprile 2020, evidenziando come crescano phishing, truffe e siti fasulli, ma anche fenomeni come il cyber bullismo

23 Ott 2020
P
Nicoletta Pisanu

Giornalista


La pandemia di coronavirus ha acutizzato le minacce cyber, che negli ultimi mesi sono dilagate sfruttando il maggiore ricorso alla tecnologia da parte delle persone. In generale poi, c’è ancora tanto da fare affinché il cyber spazio sia più sicuro: aumentano i falsi e-commerce, il phishing, le truffe e il ransomware rimane una minaccia costante. Lo rivela il nuovo report ETL -Enisa Threat Landscape 2020, rilasciato dall’ente europeo e realizzato con il supporto della Commissione Europea, degli Stati Membri dell’UE e di CTI Stakeholders Group.

Le ripercussioni della pandemia

Dal rapporto Enisa si evince che il Covid abbia influenzato la situazione, portando a un incremento di fenomeni come il cyber bullismo e l’aumento di siti e-commerce fasulli per raggirare gli acquirenti, dato l’aumento del tempo trascorso sul web e degli acquisti online.

Oltre a ciò, il report spiega che i cambiamenti nella quotidianità delle persone come il maggior ricorso allo smart working a causa della necessità di garantire il distanziamento sociale, abbia portato a nuove vulnerabilità nonostante la presenza di misure di sicurezza. Di conseguenza, la dilagante fragilità e l’aumento delle occasioni di attacco ha comportato un incremento delle minacce. A questo proposito, il direttore esecutivo di Enisa, Juhan Lepassaar, ha dichiarato in proposito in una nota ufficiale dell’Agenzia: “Le minacce informatiche si evolvono e diventano sempre più complesse. Non è una novità”.

Gli highlights del report Enisa

WEBCAST
Come sviluppare una sicurezza personalizzata per le esigenze di ogni settore di attività?
Sicurezza

Il report riporta i dati della situazione nel periodo gennaio 2019-aprile 2020, individuando le principali minacce. Riassumendo, i punti salienti contenuti nel documento sono:

  • Il cyber spazio deve essere affidabile e sicuro, perché da esso dipende la “nuova normalità” del post Covid
  • Nel corso della pandemia sono aumentati i siti di shopping online falsi.
  • Cresciuto il numero di episodi di cyberbullismo
  • I cyber criminali si servono dei social i loro attacchi;
  • Ottenere una cospicua ricompensa è ancora la motivazione cardine della maggior parte degli attacchi
  • Gli attacchi mirati a obiettivi di alto valore, per esempio quelli sferrati per ottenere i segreti di Stato, sono organizzati da malviventi state-sponsored,
  • Gli attacchi di breve durata e ampio impatto
  • Gli attacchi massicci di breve vengono utilizzati con multipli obiettivi
  • Le vittime di phishing in Europa sono ancora in crescita: il Covid-19 viene sfruttato come tema di messaggi ingannevoli contenenti link malevoli.
  • Il Covid-19 viene sfruttato anche per truffe online a PMI e grandi realtà aziendali.
  • Anche il Ransomware è sempre molto diffuso

Si può scaricare il report Enisa visitando questa pagina.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5