I PROVVEDIMENTI

I legami di TikTok con la Cina: l’Europa si muove per la tutela dei dati e il contrasto alla disinformazione

C’è anche il nostro Garante privacy tra le autorità per la protezione dei dati personali che hanno formalmente chiesto delucidazioni sulle attività di TikTok e sui rapporti con il Partito Comunista Cinese. Il social media rimane, dunque, un osservato speciale dei regolatori europei. Facciamo il punto

Pubblicato il 15 Giu 2023

A
Davide Agnello

Analyst, Hermes Bay

R
Martina Rossi

Analyst, Hermes Bay

Lo scorso 10 giugno, il Garante per la Protezione dei Dati Personali ha emesso un comunicato nel quale venivano chieste informazioni alla piattaforma TikTok in merito ad un presunto accesso a dati di utenti da parte del Partito Comunista Cinese.

Nello specifico, il Garante ha richiesto delucidazioni a seguito di alcune dichiarazioni emesse da un ex dirigente della società madre ByteDance, successivamente riportate da organi di stampa.

Le indiscrezioni di stampa pubblicate di recente, facenti riferimento a una possibile comunicazione illecita di dati personali da parte di TikTok nei confronti del Partito Comunista Cinese, sarebbero state escluse con fermezza da Byte Dance, anche in occasione di recenti incontri istituzionali sul tema.

Secondo quanto riportato nel comunicato, il Garante si sarebbe mobilitato al fine di ottenere maggiori chiarimenti in tal senso, invitando la società a fornire le proprie osservazioni, nonché sull’eventuale coinvolgimento di TikTok Technology Ltd nella trasmissione di dati di utenti anche italiani ed europei alle autorità governative cinesi.

Sempre secondo quanto si legge, il riscontro all’Autorità dovrà pervenire entro 15 giorni dal ricevimento della richiesta.

TikTok ancora sotto accusa: così i governi provano a difendere democrazia e sicurezza nazionale

I nuovi sospetti su TikTok

Secondo quanto riportato dal The Wall Street Journal, a fornire queste informazioni è stato Yintao Yu, ex Capo dell’Ufficio Tecnico di ByteDance negli Stati Uniti, in occasione di una causa per licenziamento illegittimo presentata presso un tribunale della California.

WHITEPAPER
Container di software: come garantire la cyber-security in 10 step
Security Risk Management
Data protection

L’ex dipendente ha affermato in un documento legale che un comitato afferente al PCC avrebbe avuto accesso a numerosi dati di TikTok che includevano le informazioni di rete degli utenti, gli identificativi delle carte SIM e gli indirizzi IP, nel tentativo di identificare gli individui e le loro posizioni.

Si sarebbe trattato, prevalentemente, di manifestanti di Hong Kong e attivisti per i diritti civili. Secondo le dichiarazioni di Yu, il partito avrebbe monitorato le attività di tali soggetti con la compartecipazione di ByteDance, la quale avrebbe mantenuto un “canale backdoor”, di modo da consentire l’accesso ai dati degli utenti.

Nella documentazione fornita da Yu, inoltre, viene riportato come da agosto 2017 a novembre 2018, TikTok abbia memorizzato messaggi, cronologia, ricerche e contenuti visualizzati dagli utenti.

Nonostante ciò, l’azienda cinese ha più volte respinto tali accuse, ritenute “infondate”, sostenendo di non aver rapporti con il Partito cinese, né con altri Governi.

Le preoccupazioni di tutta l’Europa

Tuttavia, non è stato solo il Garante della Privacy italiano a manifestare le sue preoccupazioni per le possibili violazioni nei confronti di dati personali degli utenti. Nel contesto europeo, diversi Paesi hanno infatti multato la piattaforma per violazione della privacy.

Tra questi vi è il caso del Regno Unito, il quale nel mese di aprile 2023 risulta aver sanzionato TikTok per 12,7 milioni di sterline per molteplici violazioni della legge sui dati, incluso l’uso illegale dei dati personali dei minori con età inferiore ai 13 anni.

La sanzione pecuniaria è stata annunciata a seguito di un’indagine condotta dall’Information Commissioner’s Office (ICO), il quale vigila sul rispetto dei regolamenti sulla privacy in tutto il Regno Unito.

Secondo quanto affermato dal Commissario per l’Informazione britannico, John Edwards, “TikTok avrebbe dovuto fare di meglio” e tale multa rifletterebbe “il grave impatto che i loro fallimenti potrebbero aver avuto”.

Anche la Francia, all’inizio del 2023, ha multato TikTok per una somma di 5 milioni di euro per violazione della privacy degli utenti. Secondo quanto affermato dall’Autorità francese per la Protezione dei Dati Personali (CNIL), “gli utenti di TikTok non potevano rifiutare i cookie con la stessa facilità con cui li accettavano e non erano informati in modo sufficientemente preciso sulle finalità dei diversi cookie”.

La sanzione da parte della Francia sarebbe giunta in un periodo delicato per l’azienda, in quanto sarebbero state avviate, nello stesso momento, due ulteriori indagini sulla privacy nell’UE. Tali indagini sarebbero guidate dall’autorità irlandese per la protezione dei dati, la quale si sarebbe mossa per ottenere maggiori informazioni in merito alla sicurezza dei minori all’interno della piattaforma e in relazione ai trasferimenti di dati in Cina.

I sospetti sull’uso di TikTok da parte del Governo cinese

Oltre alle presunte violazioni dei dati personali degli utenti, i sospetti riguardo altresì l’uso che il Governo cinese farebbe della piattaforma per promuovere la propaganda a proprio favore e censurare contenuti critici.

Nel settembre 2019, Yaqiu Wang, ricercatore di Hong Kong per Human Rights Watch, ha dichiarato al The Washington Post che le proteste contro la legge sull’estradizione di quell’anno avrebbero segnato uno dei primi test su come i social media cinesi possano trasmettere la narrazione governativa a un pubblico globale.

Secondo Wang, le autorità cinesi avrebbero fatto in modo che i media commerciali ripubblicassero o riproducessero ciò che era stato prodotto da quelli statali. Nel caso specifico di TikTok, le decisioni di ByteDance in merito ai contenuti pubblicati o censurati sarebbero apparse poco trasparenti.

L’azienda non avrebbe fornito informazioni sui video che ha rimosso, accusati di incitare all’odio o all’estremismo, e non avrebbe offerto strumenti per rendere la piattaforma accessibile a ricerche esterne.

È anche possibile che gli utenti di Hong Kong si siano autocensurati per evitare di pubblicare contenuti di natura politica.

Il controllo operato da ByteDance sui contenuti sarebbe stato osservabile nella condivisione dei contenuti a favore delle manifestazioni.

L’hashtag #antielab, un post organizzativo centrale nelle proteste, ha registrato più di 34.000 post su Instagram ma solo 11 post su TikTok, per un totale di circa 3.000 visualizzazioni.

Gli hashtag #HongKongProtests e #HongKongProtestors, alcuni dei maggiori punti di raccolta su Twitter, hanno restituito un solo video o un messaggio di errore: “Impossibile trovare questo hashtag: Controlla i video di tendenza”.

L’hashtag #HongKongProtest ha invece mostrato sei video, per un totale di circa 5.000 visualizzazioni.

Le ricerche sull’applicazione negli Stati Uniti utilizzando caratteri in mandarino hanno prodotto risultati simili.

Un hashtag di protesta, usato per riferirsi al movimento contro l’estradizione, ha mostrato circa 100 video per un totale di circa 105.000 visualizzazioni. Per contro, l’hashtag #snails su TikTok ha avuto più di 6,6 milioni di visualizzazioni.

Le azioni intraprese da TikTok

TikTok avrebbe adottato politiche simili alla sua controparte cinese, Douyin, che ByteDance ha reso disponibile solo al pubblico della Cina continentale.

L’applicazione è diventata uno dei canali più popolari per la diffusione di notizie e intrattenimento ed è stata apprezzata dall’informazione vicina al Governo come una storia di successo nazionale, adatta a diffondere l’ideologia ufficiale.

Secondo Elliot Zaagman, scrittore e co-conduttore di un podcast sull’industria tecnologica cinese, la propaganda di Stato cinese sui social network sarebbe veicolata attraverso messaggi subdoli. ByteDance deve rispettare il Great Firewall, che censura fatti e idee considerate pericolose.

Le piattaforme sarebbero tenute a eliminare il dissenso politico e Douyin avrebbe vietato un’ampia gamma di argomenti presumibilmente sovversivi, compresi quelli che causerebbero “disagio”.

Nel 2018, ByteDance sarebbe stata costretta a chiudere la sua app comica Neihan Duanzi a seguito di provvedimenti governativi, nei quali le autorità di regolamentazione cinesi hanno dichiarato che i “contenuti volgari e impropri” dell’app avrebbero violato la morale sociale e “causato un forte disgusto”.

Il fondatore di ByteDance, Zhang Yiming si è scusato pubblicamente per i contenuti che ha definito “in contrasto con i valori fondamentali del socialismo” e ha promesso che l’azienda si sarebbe impegnata a garantire che le “voci del Partito siano trasmesse con forza”.

Nelle settimane successive all’inizio delle proteste di Hong Kong, i messaggi patriottici avrebbero dominato Douyin. Per esempio, è stato diffuso un video girato dal Quotidiano del Popolo, l’organo di informazione ufficiale del Partito Comunista, in cui vengono mostrati poliziotti di Hong Kong in un momento di pausa dopo il lavoro. Il filmato ha ricevuto 1,1 milioni di “mi piace” e circa 40.000 commenti.

Il 23 marzo 2023, in occasione di un’audizione presso la Commissione per l’Energia e il Commercio della Camera degli Stati Uniti, l’Amministratore Delegato di TikTok, Shou Zi Chew, ha negato qualsiasi legame con il Partito Comunista.

Tuttavia, durante la settimana dell’evento, l’Alliance for Securing Democracy ha notato come diplomatici e media statali cinesi avrebbero avviato una campagna di propaganda in difesa di TikTok, durante la quale hanno diffuso narrazioni antistatunitensi nel tentativo di influenzare l’opinione pubblica al di fuori dei confini cinesi. Le tattiche avrebbero seguito cinque tendenze principali:

  1. la diffusione delle dichiarazioni del CEO di TikTok per enfatizzare gli aspetti positivi dell’app;
  2. l’esaltazione degli effetti derivanti dal suo divieto;
  3. le critiche e le derisioni nei confronti dei membri del Congresso
  4. l’attacco al sistema politico statunitense e il presunto clima ostile nel Paese verso le imprese straniere;
  5. l’equiparazione delle accuse alla Cina a discorsi xenofobi.

Secondo l’istituto di ricerca, tra le principali preoccupazioni per la sicurezza nazionale vi sarebbe la capacità di TikTok di condurre attività di influenza mirate nei Paesi occidentali. L’accesso ai dati e alle preferenze degli utenti, così come la sospetta opacità della selezione algoritmica dei contenuti, favorirebbero queste operazioni. Se il Governo cinese volesse influenzare TikTok per incrementare la narrativa dei propri organi, conclude lo studio, sarebbe difficile da riconoscere.

WHITEPAPER
Cybersecurity : la guida per gestire il rischio in banca
Privacy/Compliance
Cybersecurity
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr