SICUREZZA INFORMATICA

MageCart: cos’è, come funziona e come prevenire un attacco del famigerato gruppo hacker

Il gruppo hacker MageCart torna a colpire famosi siti di e-commerce con l’obiettivo di rubare dati e informazioni riservate relative alle carte di credito degli utenti. Ecco come funzionano i suoi attacchi e i consigli per prevenirli

17 Ott 2019
D
Manuel De Stefano

IT Process Expert

Il 9 ottobre scorso l’e-commerce che vende il merchandise ufficiale di Sesame Street (il programma televisivo dei famosi pupazzi Muppet che dagli Anni 60 fanno divertire i bambini di tutto il mondo) è stato attaccato e infettato da MageCart.

MageCart: il gruppo hacker che colpisce l’e-commerce

MageCart – letteralmente “Il carrello dei Maghi” – è il nome coniato per il gruppo di hacker che, negli ultimi anni, ha utilizzato uno specifico modus operandi per rubare i dati relativi alle carte di credito di acquirenti di e-commerce che erano stati precedentemente resi vulnerabili.

WEBINAR
12 Ottobre 2022 - 11:00
5 best practice per un cloud journey di successo!
Cloud
Datacenter

E non stiamo parlando di piccoli e-commerce, ma di siti web di colossi quali British Airways, Newegg, Ticketmaster, il negozio online della Baseball Hall of Fame e diverse catene alberghiere internazionali.

MageCart ha rubato dati relativi alle carte di credito per quasi un decennio e “vanta” almeno due attacchi ad alto profilo messi a segno solo negli ultimi due mesi.

Tra gli obiettivi più comuni e “gettonati” ci sono gli Amazon S3 Buckets (un servizio di storage di oggetti che le aziende di ogni dimensione possono utilizzare per archiviare e proteggere una qualsiasi quantità di dati per una vasta gamma di casi d’uso, dai siti Web alle analisi di big data) non configurati correttamente.

I gruppi MageCart hanno sviluppato processi automatizzati per comprometterli, in quanto i repository di dati cloud configurati in modo errato sono dello stesso tipo che hanno portato a miliardi di record di database trapelati.

Secondo RiskIQ (famosa società di sicurezza informatica con sede a San Francisco, in California) è proprio utilizzando questo approccio che sono stati compromessi più di 17.000 domini, alcuni dei quali rientrano tra i primi 2.000 nelle classifiche di Alexa.

La società attribuisce il 17% di tutti gli annunci online dannosi (o malvertisement) direttamente a MageCart.

Nel suo rapporto, RiskIQ afferma che “MageCart è ora così onnipresente che la sua infrastruttura sta inondando Internet“. È noto che dozzine di diversi gruppi di hacking stanno distribuendo il malware e ci sono quasi 600 nomi di dominio collegati ai server di comando e controllo di MageCart.

Cosa succede, poi, ai domini colpiti, ormai inutilizzabili? Presto detto: vengono occupati e infettati per convincere, attraverso annunci dannosi, il prosieguo dell’utilizzo degli stessi per rubare altri dati sensibili.

Questo “riciclo” secondario continua a danneggiare il web per molto tempo dopo che un’infezione da MageCart ha fatto il suo corso, rendendola di fatto una delle minacce più persistenti e devastanti dei giorni nostri.

Web skimming: la tecnica di attacco di MageCart

La tecnica di attacco adottata dal gruppo MageCart è nota come web skimming: è uno specifico attacco informatico in cui gli aggressori riescono a rubare i dettagli delle carte di credito degli acquirenti direttamente dai siti Web di e-commerce compromesso da un malevolo codice Javascript.

In pratica, gli aggressori possono acquisire informazioni sensibili da moduli di pagamento online, come indirizzi e-mail, password e numeri di carte di credito.

Una volta ottenuto l’accesso al sito web, attraverso il codice Javascript malevolo i dati possono essere scaricati o indirizzati dove l’hacker preferisce.

Gli autori delle minacce MageCart di solito sfruttano i difetti di sicurezza nei negozi self-host per impiantare script di skimming che consentono di rubare i dettagli delle carte di credito degli acquirenti.

Tuttavia, a volte gli hacker riescono anche a infiltrarsi direttamente in piattaforme basate su cloud (come Volusion) o in quelle di aziende che forniscono pubblicità, analisi o altri servizi ai negozi online.

Le violazioni di MageCart possono essere difficili da rilevare poiché molte aziende non sono consapevoli del fatto che i loro server siano stati compromessi dagli aggressori.

Ciò consente agli hacker di restare latenti ma attivi per settimane o addirittura mesi e anni senza essere scoperti, visto che le modifiche al codice JavaScript sono impercettibili e difficili da individuare.

Tuttavia, le organizzazioni possono implementare strumenti automatizzati per scansionare regolarmente le pagine sensibili per eventuali piccole modifiche non approvate.

Come difendere il proprio e-commerce da questa minaccia

Non è una rarità che, ad oggi, la maggior parte dei siti web siano funzionanti grazie a righe di codice provenienti da diversi autori, spesso copiati direttamente da siti repositories esterni.

Molti clienti non sono pienamente consapevoli del fatto che quando si integra del codice non proprietario (quindi non sviluppato internamente), scritto da altre società/persone, lo script che viene inserito acquisisce lo stesso potere esecutivo del resto del codice con cui è formato il sito, compresa la possibilità di contenere del codice utile a dare l’accesso a malevoli terze parti, dando l’opportunità di visualizzare messaggi degli utenti, dati sensibili ed avere persino la possibilità di reindirizzare l’utente su un altro sito.

Il consiglio preventivo migliore è dunque quello di utilizzare solo codice affidabile sul proprio sito web o, in alternativa, di verificare minuziosamente quando viene scaricato ed inserito materiale da terze parti, che sia codice Javascript o plugin che aggiungono funzioni ai CMS.

È molto importante, inoltre, individuare e correggere eventuali vulnerabilità del sito stesso.

Consigli pratici per gli utenti dell’e-commerce

Nonostante i proprietari degli e-commerce siano sicuramente sensibili alla soddisfazione e sicurezza del Cliente, l’utente finale non dovrebbe mai pensare che il mantenimento della propria incolumità sia un onere esclusivo di chi fornisce il servizio.

Ci sono molte modalità che permettono una sicurezza aggiuntiva nei metodi di pagamento, come banalmente quella di utilizzare delle carte ricaricabili dalla liquidità limitata, utilizzare sistemi di pagamento che generano numeri univoci per ogni transazione, come ad esempio Apple Pay, e controllare periodicamente (o, meglio ancora, impostando un alert SMS) le transazioni eseguite.

I dati sensibili sono preziosi e, nonostante gli attacchi volti a trafugare gli stessi siano in aumento costante, ogni individuo ha la possibilità di essere attivamente sensibile e scrupoloso a livello personale, grazie alla giusta conoscenza e consapevolezza; con un comportamento virtuoso possiamo percepire e rendere il web un posto più sicuro.

WHITEPAPER
Report Gartner: guida all’innovazione dell’analisi con la composizione in cloud
Cloud
Cloud storage
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr