L'ANALISI TECNICA

Phishing a tema Agenzia delle Entrate, scoperto un nuovo vettore di attacco: ecco i dettagli

È stata identificata una vulnerabilità nell’applicativo Desktop Telematico dell’Agenzia delle Entrate, ora corretta, che avrebbe potuto consentire ad un attaccante di inviare phishing firmato apparentemente in modo lecito dall’Agenzia stessa. Ecco i dettagli

01 Feb 2021
V
Alessia Valentini

Giornalista, Cybersecurity Consultant e Advisor

È stato scoperto un nuovo vettore di attacco che potrebbe consentire ad un criminal hacker di firmare digitalmente come Agenzia delle Entrate un file malevolo e, a mezzo phishing, trarre in inganno le vittime.

La vulnerabilità riguarda l’applicativo Desktop Telematico (sviluppato dalla Società Generale d’Informatica S.p.A., SOGEI) che accoglie le applicazioni per il controllo, l’autenticazione e l’invio dei file. Entratel, FileInternet e i vari moduli di controllo sono le applicazioni che si possono installare all’interno del Desktop Telematico. Lo stesso applicativo provvede anche a gestirne gli aggiornamenti in modo automatico.

La vulnerabilità, scoperta dal consulente ed esperto di sicurezza informatica Antonio Blescia, è stata segnalata al CERT Italiano per i provvedimenti del caso da comunicare all’Agenzia delle Entrate.

A distanza dei 90 giorni di periodo di non disclosure rispettato dal ricercatore, l’Agenzia delle Entrate da noi interpellata ha confermato di aver provveduto con un fixing risolutivo del problema di sicurezza.

Phishing a tema Agenzia delle Entrate: dettagli dell’analisi

La criticità del codice sull’applicativo Desktop Telematico della Sogei è stata scoperta mediante un processo di reverse engineering che consente di seguire tutte le attività svolte dall’applicativo mediante un debugging. L’applicativo Desktop Telematico, spiega l’esperto, si basa sullo sviluppo di molteplici plugin per il noto IDE Eclipse Equinox che compongono l’applicativo completo (sul sito Eclipse.org sono disponibili maggiori informazioni sul funzionamento di questo approccio allo sviluppo di applicativi basati su Eclipse).

WHITEPAPER
Migrare l'ERP nel cloud pubblico: scopri la strada verso una maggiore sicurezza
Cloud
ERP

Durante l’analisi dei comportamenti del software, l’esperto ha identificato l’utilizzo di un database locale non crittografato e storicizzato in clear-text che ha consentito di intraprendere azioni per estendere la superficie di attacco potenziale e ha permesso il recupero del certificato con cui l’Agenzia delle Entrate firma i documenti che invia ai diversi destinatari.

In particolare, l’esperto spiega che “il software firma digitalmente i documenti inviati ai server mediante un certificato con formato PKCS#12. Questa tipologia di certificati viene tipicamente utilizzata per trasferire informazioni riservate o chiavi private e sono protetti, generalmente mediante una password. Essi contengono, oltre alla chiave privata e alla relativa chiave pubblica, le generalità del proprietario”.

“Il formato PKCS#12”, continua l’esperto, “può essere utilizzato per firmare qualsiasi tipo di file certificando quindi che l’owner di tale file è il proprietario del certificato. In prima battuta, ho cercato di importare tale certificato all’interno del Key Store di Windows comprovando che tale certificato era correttamente protetto da password. Una ricerca approfondita sul codice sorgente “reversato” ha portato alla scoperta di tale secret key. Recuperata la password della chiave privata, è stato eseguito l’import all’interno del Key Store di Windows”.

Sebbene il certificato mostrasse una data scaduta, il ricercatore ha potuto modificare la data di sistema compatibile con la scadenza del certificato e firmato un file eseguibile, ovvero il software è stato firmato digitalmente mediante il certificato “dumpato” dal software Desktop Telematico. Con la stessa procedura è stato possibile firmare un documento PDF che risulta legalmente firmato dal “Servizio telematico fisconline”.

Il problema è stato scoperto l’11 ottobre 2020 durante l’analisi e lo studio a mezzo reverse engineering dei comportamenti dell’applicativo Desktop Telematico dell’Agenzia delle Entrate e comunicato al CERT italiano il 19 ottobre.

Terminato il periodo di non disclosure, l’autore della scoperta ha pubblicato sul suo blog la dettagliata procedura di debugging e reverse engineering, l’acquisizione del certificato e la sua manomissione. Il procedimento, gli approfondimenti tecnici e gli snapshot della procedura sono pubblicati in un post del blog nocommentlab.

Conseguenze della vulnerabilità

A causa della struttura del codice dell’applicativo Sogei, un malintenzionato e criminale digitale potrebbe sfruttare il certificato acquisito con le stesse modalità descritte e firmare come Agenzia delle Entrate file malevoli di tipo eseguibili o documenti PDF che nascondono eseguibili e avviare campagne di phishing finalizzate ai più disparati scopi fraudolenti.

I tentativi di phishing che sfruttano il nome dell’Agenzia delle Entrate sono molteplici e anche se la stessa Agenzia nel suo sito web, con diversi avvisi di campagne di phishing, avvisa e scoraggia gli utenti dall’aprire allegati presenti nelle mail ricevute a suo nome, troppo spesso gli utenti cadono nelle trappole. I più recenti comunicati stampa sono datati 30 giugno 2020, 5 agosto 2020, 22 settembre 2020 e 25 novembre 2020.

Un occhio accorto e più smaliziato potrebbe riuscire a identificare gli errori degli attaccanti e a capire cosa osservare per non fidarsi della mail. Infatti, Antonio Blescia specifica che “i tentativi di phishing attuali prevedono l’uso di documenti o PE file non signed, il che porta gli analisti a dubitare subito della veridicità della comunicazione”.

Tuttavia, continua l’esperto, “firmare digitalmente un allegato vuol dire validarlo al 100% come generato realmente dal mittente. Prendiamo un esempio concreto: un insider con accesso al Ministero dell’Interno potrebbe generare carte di identità valide; in caso di verifiche quali sarebbero riconosciute come reali e quali false?”.

Quindi, tornando al nostro caso, potendo firmare apparentemente in modo corretto come Agenzia delle Entrate il documento o il file inviato in allegato, chi potrebbe dubitare della liceità del file ricevuto?

Una soluzione di mitigazione

Ai fini della mitigazione di questa problematica, il ricercatore fino al momento della pubblicazione del blog post ha spiegato come in quel momento non esistesse una soluzione immediata suggerendo che la CA (Certification Authority) ripudiasse tale certificato utilizzato all’interno dell’applicativo e suggerendo agli utenti di inserire in blacklist tutti i documenti o PE file firmati digitalmente con il certificato attualmente utilizzato avente thumbprint:  “12d2c3eb279297d24c38578b6a85ad7505a38078”.

La soluzione adottata dall’Agenzia delle Entrate

Tuttavia, l’Agenzia delle Entrate contattata in proposito ha confermato che la funzionalità è stata già aggiornata rimuovendo il relativo certificato e confermando che, in fase di aggiornamento, il software effettua un controllo rimuovendo il certificato qualora fosse presente. Infine, l’Agenzia ha dichiarato che il certificato oggetto dell’articolo menzionato non può essere tecnicamente revocato in quanto, essendo scaduto, di fatto è già inutilizzabile e privo di valore.

In ogni caso, per evitare di rischiare di buttare o non considerare documenti reali inviati dall’Agenzia delle Entrate si suggerisce, di effettuare sempre verifiche almeno telefoniche e verificare direttamente alla fonte per capire se il messaggio sia reale o fraudolento.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr