Social e sicurezza

TikTok, dal Garante privacy nuove misure per tener lontani gli under 13

La piattaforma di condivisione video TikTok ha recepito il provvedimento dell’autorità garante privacy italiana che chiedeva azioni per tutelare i più giovani dopo la tragedia di Palermo e ha proceduto a rimuovere oltre 500.000 utenti: a maggio il Garante chiede nuovi interventi

13 Mag 2021
Nicoletta Pisanu

Redattrice Cybersecurity360

Una revisione profonda degli utenti di TikTok, che ha portato a rimuovere dal 9 febbraio al 21 aprile oltre mezzo milione di account: di questi circa 400.000 hanno dichiarato un’età inferiore ai 13 anni e 140.000 attraverso “una combinazione di moderazione e strumenti di segnalazione implementati all’interno dell’app”. Lo annuncia il Garante privacy italiano, precisando però che le misure “hanno portato risultati significativi, ma non ancora sufficienti considerata la rilevanza degli interessi in gioco”, chiedendo quindi ulteriori interventi.

Ricordiamo che a febbraio TikTok, recependo le indicazioni del Garante, aveva proceduto al blocco degli account degli under 13, dopo la tragedia che aveva riguardato una bambina di Palermo che si ritiene sia morta per una sfida sui social. 

TikTok, le ulteriori richieste del Garante privacy

In seguito alle richieste del Garante, TikTok si è impegnato a:

  • assicurare la cancellazione entro 48 ore “degli account segnalati e che risultino, all’esito di verifiche, intestati a utenti al di sotto dei 13 anni di età”, spiega il Garante in una nota;
  • rendere più forti i meccanismi “di blocco dei dispositivi utilizzati dagli utenti infratredicenni per provare a accedere alla piattaforma”;
  • lanciare nuove iniziative di informazione e studiare ed elaborare una nuova informativa realizzata “con linguaggio semplice e con modalità interattive e coinvolgenti dedicata agli utenti minorenni anche utilizzando modalità multimediali o nuove soluzioni idonee a rafforzare le opportunità che i minorenni prendano effettivamente conoscenza del contenuto di tale informativa”, spiega il Garante;
  • TikTok dovrà anche condividere con l’autorità garante i risultati delle misure adottate;
  • Individuare soluzioni anche basate sull’AI che, pur considerando la data protection, consentano “di minimizzare il rischio che bambini al di sotto dei 13 anni di età utilizzino la piattaforma”

Si è puntato quindi a un approccio collaborativo, non punitivo. L’avvocato Rocco Panetta ha commentato al riguardo: “Un grande risultato, quello ottenuto da TikTok sopratutto perché rappresenta la plastica figura dell’accountability di una grande piattaforma dinanzi ad una Autorità di controllo. Avendo noi di Panetta Studio Legale assistito e seguito TikTok kin questa fase, mi sia consentito anche fare un plauso speciale al Garante che con sensibilità e tempismo ha colto la differenza tra continuare il braccio di ferro con TikTok, magari emettendo una sanzione stellare, per al più ottenere risultati concreti a tutela dei minori e di ogni interessato al trattamento tra qualche anno alla fine di lunghi e costosi contenziosi ed invece aprire un dialogo serrato, duro ma per arrivare ad una importante negoziazione che cristallizza l’impegno per risultati concreti di tutela dei minori salvaguardando il business della piattaforma”. 

WHITEPAPER
Certificazioni GDPR: tutti i vantaggi per le organizzazioni che vi aderiscono
Legal
Privacy

Privacy minori, le azioni di TikTok

Dunque numerosi account legati a utenti identificati come minori di tredici anni sono stati rimossi. In seguito, dopo la prima fase, la società si è impegnata a valutare l’introduzione di sistemi di AI per individuare con certezza gli utenti bambini: “Poiché l’individuazione di tali soluzioni richiede un bilanciamento tra la necessità di accurate verifiche e il diritto alla protezione dei dati dei minori – spiega il Garante privacy italiano in una nota ufficiale – la società si è impegnata ad avviare con l’Autorità privacy dell’Irlanda, Paese nel quale la piattaforma ha fissato il proprio stabilimento principale, una discussione sull’utilizzo dell’intelligenza artificiale a fini di age verification”.

Gli impatti dopo le richieste del Garante privacy

Con il provvedimento dello scorso 25 gennaio, “il Garante ha acceso i riflettori sulla necessità di un’efficace e concreta azione di tutela dei diritti dei minori nell’ecosistema digitale, portando il social media a ripensare le modalità di accesso e di verifica dell’età degli utenti che usufruiscono dei servizi messi a disposizione dalla piattaforma”, ha sottolineato Cataleta. Un provvedimento che non deve però rimanere un unicum: “È auspicabile che l’azione intrapresa dal Garante possa essere presa ad esempio e incitare le altre autorità europee ad adottare misure analoghe”.

La proposta di TikTok: usare l’AI per verificare l’età

TikTok aveva proposto l’uso dell’intelligenza artificiale per individuare gli utenti under 13 iscritti a TikTok e a impedire loro l’accesso. Il social ha accolto le richieste del Garante privacy italiano, che aveva espresso la necessità di azioni per tutelare i più giovani dopo la tragedia di Palermo in cui una bambina ha perso la vita per una sfida. Martedì prossimo, il 9 febbraio, TikTok bloccherà tutti gli utenti italiani e chiederà di inserire nuovamente la propria data di nascita per fare login. Gli account di utenti con meno di tredici anni verranno rimossi.

Certo è facile pensare che gli utenti più giovani possano trovare semplici escamotage per barare: per evitare ciò, TikTok ha assunto l’impegno di usare sistemi di AI. La società ne sta discutendo con il Garante privacy irlandese: “I dati del bambino sono già trattati, la differenza è usare questo trattamento per capire se ha meno di tredici anni”, commenta Guido Scorza, componente del collegio del Garante privacy italiano e relatore del provvedimento su TikTok. La situazione assume una particolare importanza perché “potrebbe rappresentare l’inizio di una fase di cooperazione tra DPA e giganti del web per la definizione di strategie volte a tutelare i soggetti più vulnerabili”, spiega l’avvocata Anna Cataleta, senior partner di P4I.

Per Cataleta, ora all’Autorità “è affidato il delicato compito di verificare l’effettiva implementazione di sistemi di verifica dell’età degli utenti, soprattutto qualora – come comunicato da Tik Tok – tali misure includessero il ricorso all’intelligenza artificiale. A tal riguardo, il Garante dovrà continuare a vigilare sull’operato della piattaforma, poiché l’utilizzo di sistemi di AI potrebbe comunque comportare un illegittimo trattamento di dati personali di soggetti minori”.

TikTok si è impegnato ad avviare una discussione col Garante privacy irlandese: “In questo contesto, fondamentale sarà anche l’apporto dell’Irish Data Protection Commissioner poiché è l’Irlanda il paese in cui Tik Tok ha localizzato il primo data center europeo. A fronte di questi incoraggianti segnali e dichiarazioni di principio, all’Autorità Garante è adesso affidato il delicato compito di verificare l’effettiva implementazione da parte di Tik Tok di sistemi di verifica dell’età degli utenti, soprattutto qualora tali misure includessero il ricorso all’intelligenza artificiale. A tal riguardo è importante rilevare che il ricorso all’AI potrebbe comportare un illegittimo trattamento di dati personali di soggetti minori anche qualora gli algoritmi di Tik Tok venissero utilizzati per trattare dati dei suoi utenti al fine di determinarne l’età anagrafica”, aggiunge Cataleta.

Scorza sottolinea al riguardo: “Il concetto è che non dovranno usare più i dati di quell’utente, che è già oggetto di trattamento di dati personali e che riceve contenuti e pubblicità di conseguenza, che derivano non solo dall’età dichiarata ma da tutti gli altri comportamenti che possono essere quelli di un bambino”.

Articolo inizialmente scritto a febbraio 2021 e aggiornato il 13 maggio 2021 in seguito alla comunicazione del Garante privacy.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr