LA GUIDA PRATICA

Threema: cos’è e come funziona l’alternativa a WhatsApp per chat anonime

Threema è un’app di messaggistica istantanea che si differenzia delle altre in quanto permette di comunicare via chat, chiamate e videochiamate in maniera completamente anonima e protetta grazie ad efficaci algoritmi crittografici. Ecco come funziona e come usarla al meglio

Pubblicato il 08 Mar 2021

Giorgio Sbaraglia

Consulente aziendale Cyber Security, membro del Comitato Direttivo CLUSIT

In questi giorni WhatsApp sta ricordando ai suoi utenti che il prossimo 15 maggio procederà con l’aggiornamento dei termini d’uso e dell’informativa privacy, che è necessario accettare per continuare ad utilizzare l’app anche dopo questa data: per questo motivo, sono numerosi gli utenti che stanno migrando (o stanno pensando di farlo) su piattaforme alternative come Signal e Wickr: oltre a queste, però, esistono altre applicazioni di messaggistica istantanea altrettanto valide e sicure tra cui c’è da segnalare Threema.

L’app è dotata di numerose funzionalità che ne rendono semplice l’utilizzo, ma anche di alcune misure di sicurezza che consentono di proteggere le chat e che, quindi, è utile analizzare in dettaglio in modo da avere tutti gli elementi utili per scegliere l’alternativa a WhatsApp più utile ai nostri scopi.

Threema: l’app di messaggistica per chat anonime

Threema (nata nel 2012 in Svizzera) è considerata una delle applicazioni di messaggistica istantanea più sicure disponibili al momento sui vari app store: come le altre principali concorrenti, infatti, è disponibile sia per Android sia per iOS. Esiste anche una versione desktop per Windows e macOS, chiamata Threema.Web, che però è una web application attivabile scannerizzando il QR Code mediante l’app installata sullo smartphone.

WHITEPAPER
GUIDA PRATICA contro il Phishing: scopri come tutelare la tua azienda!
CIO
Cybersecurity

A proposito della sicurezza delle chat su Threema, è importante segnalare che i server utilizzati dall’app si trovano in Svizzera e quindi sottostanno alle rigide regole di protezione dei dati vigenti sul territorio svizzero (non è sottoposta alle leggi di sicurezza degli Stati Uniti).

Per questo motivo, Threema dichiara di essere “completamente conforme al GDPR”.

È possibile registrarsi in modo anonimo

Threema non richiede un indirizzo e-mail o un numero di telefono per creare un account: ci si può registrare in modo anonimo, perché è sufficiente indicare un nickname.

In fase di registrazione viene creato un Threema ID casuale, composto da 8 caratteri compresi tra A-Z/0-9. Questo rappresenta il codice che identifica l’utente e che viene usato nella crittografia. Questo ID è l’identificativo unico in Threema, non dipende da un numero di telefono e rende possibile utilizzare Threema in modo completamente anonimo, senza rivelare alcuna informazione personale.

E-mail o numero di telefono possono comunque essere aggiunti anche in un secondo momento, a discrezione dell’utente.

Threema, inoltre, non salva metadati e non comunica le informazioni relative ai messaggi scambiati con altri utenti (mittente, destinatario, ora di invio e ricezione ecc.).

Come funziona il backup delle impostazioni

Su Threema è anche possibile effettuare il backup (da attivare accedendo alle impostazioni dell’app) dei dati importanti quali: chat, chiavi, lista contatti e via dicendo utilizzando la funzione Threema Safe.

Questa crea un backup automatico crittografato (protetto da una password impostata dall’utente e conosciuta solo da questi) che è archiviato solo sul dispositivo (non su server esterni).

Anche per questo motivo, Threema ci avvisa che in caso di perdita della password o di smarrimento del dispositivo non potrà aiutarci a recuperare questo backup.

Anche chiamate e videochiamate sono anonime

Infine, l’applicazione permette di fare chiamate e videochiamate senza rivelare il proprio numero di telefono. Le chiamate Threema sono criptate end-to-end e quindi a prova di intercettazione.

La qualità è ottima (tra le migliori) e può essere impostata dall’utente su tre livelli (equilibrata, bassa, massima) a seconda della banda che si ha a disposizione.

Crittografia e sicurezza su Threema

La crittografia E2E impiegata da Threema utilizza componenti open source ed è dettagliatamente illustrata in questo whitepaper, dove vengono spiegati gli algoritmi e la progettazione della crittografia.

Viene impiegato l’algoritmo asimmetrico Elliptic Curve Diffie-Hellman (ECDH) e la cifratura simmetrica con XSalsa20. L’applicazione memorizza i dati locali (come la cronologia dei messaggi in entrata e in uscita e l’elenco dei contatti) in forma criptata sul dispositivo stesso.

Threema, inoltre, dichiara di essere sottoposta ad audit di sicurezza completi. Gli audit più recenti sono elencati sul sito:

Threema utilizza due diversi livelli di crittografia per proteggere i messaggi tra il mittente e il destinatario:

  1. livello di crittografia end-to-end (e2E): questo livello si trova tra il mittente e il destinatario;
  2. livello di trasporto: ogni messaggio crittografato end-to-end viene nuovamente cifrato per il trasporto tra il client ed il server, al fine di proteggere le informazioni dell’header del messaggio.

Chat al sicuro sempre con la crittografia end-to-end

Tutti i messaggi (che siano semplici messaggi di testo o che contengano media come immagini, video o registrazioni audio) sono criptati end-to-end.

A questo scopo, ogni utente di Threema ha un’unica coppia di chiavi asimmetriche composta da una chiave pubblica e una privata basata sulla crittografia a curve ellittiche (Curve25519). Quando un utente di Threema imposta l’applicazione per la prima volta, viene eseguito il seguente processo:

  1. L’app genera una nuova coppia di chiavi scegliendo una chiave privata a caso, memorizzandola in modo sicuro sul dispositivo, e calcolando la chiave pubblica corrispondente sulla Curve25519.
  2. L’app invia la chiave pubblica al server.
  3. Il server memorizza la chiave pubblica e assegna un nuovo Threema ID casuale, composto da 8 caratteri tra A-Z/0-9.
  4. L’app memorizza il Threema ID ricevuto insieme alla chiave pubblica e privata in una memoria sicura sul dispositivo.

L’applicazione mostra un’impronta digitale della chiave (key fingerprint) per ogni contatto e per l’identità dell’utente stesso. Questo può essere usato per confrontare manualmente le chiavi pubbliche, tra utenti diversi, scansionando il QR Code dell’altro utente. Se viene eseguito questo passaggio, l’utente risulterà “verificato” e sarà identificato con tre pallini verdi.

Per la crittografia dei messaggi Threema usa il modello “Box” della NaCl Networking and Cryptography Library, sviluppato da Daniel J. Bernstein (University of Illinois) per criptare e autenticare i messaggi.

Threema è progettato per gestire la minor quantità possibile di metadati sui server. I gruppi e le liste di contatti sono gestiti esclusivamente sui dispositivi degli utenti, non sul server, i messaggi vengono cancellati immediatamente dopo la consegna, non vengono creati file di log e non vengono raccolte informazioni personali identificabili.

Massima attenzione alla privacy degli utenti

Questo è confermato anche dall’esame dell’etichetta privacy esposta nell’App Store di iOS (figura sottostante): i “Dati collegati a te” sono in minima quantità, solo email e numero di telefono: ma saranno presenti solo se l’utente avrà deciso – a sua discrezione – di comunicarli, in quanto, come abbiamo spiegato, non sono necessari per la registrazione.

Tutte le versioni di Threema

L’app Threema è a pagamento (3,99 € per l’app per smartphone), non è disponibile nessuna versione gratuita.

A livello Enterprise viene offerta la soluzione Threema.Work, con costi che partono da 1,40 CHF/utente/mese. Viene offerta per questa soluzione una free-trial di 60 giorni.

Con questa versione viene fornita all’amministratore di sistema una dashboard di gestione attraverso la quale si possono vedere l’elenco completo di tutte le licenze attive e gli utenti, gestirne i privilegi e le credenziali di accesso, revocare l’accesso all’app e alle chat.

Vantaggi e svantaggi nell’uso di Threema

PRO

  • Crittografia sicura
  • App in italiano
  • Interfaccia semplice e di facile utilizzo
  • Ha l’applicazione desktop per macOS e Windows
  • Backup crittografato con password impostata dall’utente
  • Chiamate e videochiamate con crittografia E2E e di ottima qualità
  • Non richiede il numero di telefono per la registrazione
  • Il codice sorgente è open source
  • Ha una web application per macOS e Windows
  • La società proprietaria di Threema ha sede in Svizzera

CONTRO

  • Poco diffusa
  • Non è disponibile una versione gratuita
  • Non ha i messaggi a scomparsa

WHITEPAPER
La Top 5 delle minacce informatiche e come contrastarle
Sicurezza
Cybersecurity
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4