Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Identity Management: le soluzioni per mettere in sicurezza il patrimonio informativo aziendale

13 Set 2019

Imprese e organizzazioni pubbliche e private devono resistere ad attacchi informatici sempre più sofisticati e mirati ed è dunque necessario implementare una nuova linea di difesa basata sull’identità digitale e sulla gestione degli accessi al fine di proteggere il sempre più prezioso patrimonio informativo aziendale. In questo scenario, le tecnologie di Identity Management rappresentano il futuro per la sicurezza dei dati.

La sicurezza delle informazioni, infatti, è ormai parte integrante della governance IT di qualunque azienda. D’altronde, come descritto nell’articolo Identity Management: come e perché i vantaggi superano di gran lunga i costi di ZeroUno, gli account utente a cui eravamo ormai abituati si sono evoluti in vere e proprie identità digitali.

Di conseguenza, la corretta gestione dell’identità e degli accessi al patrimonio informativo aziendale consente di portare semplificazione alla complessità. All’interno di un’organizzazione, infatti, coesistono numerose tipologie di identità:

  • dipendenti
  • clienti
  • partner esterni
  • contractor

senza ovviamente dimenticare gli accessi che avvengono dall’esterno del perimetro di sicurezza dell’azienda mediante applicazioni e servizi, sistemi IoT e dispositivi mobili.

La gestione delle identità e degli accessi (IAM, Identity Access Management nella definizione inglese) è dunque diventato un requisito primario per la cyber security. Le aziende devono comprendere che il principio fondamentale per la sicurezza delle informazioni non è più il “dove” si trovano le risorse ma è ormai focalizzato sul “chi” accede a queste risorse, proteggendo al contempo le credenziali usate.

In questo contesto, è importante implementare corrette politiche di gestione dei dati personali secondo i principi del GDPR, in quanto la corretta gestione delle identità degli utenti riveste un ruolo chiave per garantire la necessaria protezione dei dati e abilitare nuovi servizi.

Ecco che le soluzioni di Identity & Access Management, come ampiamente descritto nell’articolo Tecnologie di Identity & Access Management: soluzioni per garantire la protezione dei dati pubblicato su Cybersecurity360, consentono alle aziende una gestione centralizzata delle identità digitali attraverso l’automazione dei processi di creazione (provisioning), modifica e cancellazione (de-provisioning) degli account associati a ciascun utente nelle piattaforme applicative e dei ruoli ad essi assegnati, nel pieno rispetto delle normative vigenti sulla protezione dei dati e sulla sicurezza dei sistemi informativi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5