STRATEGIE

Gestione aziendale: cosa significa e qual è la mentalità giusta da adottare

La gestione aziendale è una funzione fondamentale ed essenziale per il successo di ogni organizzazione, indipendentemente dalla sua dimensione o settore di appartenenza. Ma per affrontare le complessità e le responsabilità connesse a questo ruolo serve la giusta mentalità. Ecco perché

Pubblicato il 29 Set 2023

Lorenzo Asuni

CMO di Ermes Cyber Security

Gestione aziendale

Un’adeguata gestione aziendale è essenziale per il successo di qualsiasi organizzazione, inclusi gli ambiti tecnologici e dell’IT. Per ottenere risultati positivi, è fondamentale affrontare le complessità e le responsabilità connesse a questo ruolo con la giusta mentalità e attitudine.

Ciò che fa la differenza non sono solo le situazioni in sé, ma anche il modo in cui le interpretiamo. Un’affermazione, questa, che nonostante il suo tono filosofico ha un impatto pratico tangibile.

Esaminiamo, dunque, i tipi di mentalità più efficaci per una gestione aziendale di successo.

Cosa significa esattamente “gestione aziendale”

Prima di procedere, facciamo un passo indietro per comprendere meglio il concetto di gestione aziendale, un termine ampiamente utilizzato ma talvolta difficile da definire, a causa della sua vasta portata nel corso del tempo.

Gestione aziendale significa semplicemente “organizzazione” o “amministrazione”. Nel contesto aziendale, si riferisce all’insieme di attività che includono la pianificazione, l’organizzazione, il coordinamento, il controllo e la guida delle risorse umane, finanziarie e materiali necessarie per raggiungere gli obiettivi stabiliti dall’impresa.

La gestione aziendale è una funzione fondamentale in ogni organizzazione, indipendentemente dalla sua dimensione o settore di appartenenza. I manager sono responsabili di prendere decisioni strategiche, pianificare le attività, prevedere e gestire i rischi, adattarsi ai cambiamenti imprevisti, assegnare responsabilità, motivare il personale e valutarne i risultati. In una società complessa e globale come la nostra, queste attività richiedono una varietà di competenze diverse.

Nel campo della tecnologia e dell’IT, ad esempio, il management deve affrontare le sfide che derivano dall’innovazione tecnologica e dalla sua rapida evoluzione. Ciò richiede una comprensione dei linguaggi specialistici correlati, in modo da poter comunicare efficacemente con il personale tecnico e comprendere le loro esigenze e preoccupazioni.

È inoltre necessaria una visione straordinaria che consenta di prevedere e valutare le opportunità e i rischi, anche quelli più remoti o apparentemente improbabili.

Comprendere il concetto di “mentalità”

Passiamo ora al concetto di “mentalità”, che è un’altra parola inglese che significa “way of thinking” o “modo di pensare”.

Come la parola italiana corrispondente, si riferisce al nostro modo di concepire, interpretare e giudicare le cose. La mentalità è costituita dai nostri pensieri, opinioni, credenze e convinzioni, che sono influenzati dalla nostra cultura, dal contesto familiare e dalle nostre esperienze di vita.

Possiamo immaginare la mentalità come una lente attraverso cui vediamo e interpretiamo il mondo.

L’importanza della mentalità si estende a tutte le sfere della nostra vita, compresa la gestione aziendale. Pertanto, è fondamentale essere consapevoli della nostra mentalità e, se non è funzionale al nostro benessere o al successo delle nostre azioni, apportare eventuali modifiche necessarie.

I due principali tipi di mentalità: statica e dinamica

Secondo la psicologia, le scienze sociali e gli approcci di counseling e coaching motivazionale e professionale, esistono diversi tipi di mentalità. La maggior parte degli approcci concorda sulla distinzione di base tra mentalità statica e mentalità dinamica.

La mentalità statica presuppone che le abilità e i punti deboli di una persona siano caratteristiche fisse e immutabili, determinate una volta per tutte alla nascita. Al contrario, la mentalità dinamica non considera le abilità innate, ma le concepisce come qualcosa in continua evoluzione, in cui ogni individuo è un attore e un responsabile del proprio sviluppo.

Questo è il punto di partenza fondamentale per comprendere come la mentalità possa essere di aiuto nella pratica e avere effetti concreti nella vita quotidiana, compresa la gestione aziendale.

La mentalità di crescita per un miglioramento continuo: mentalità di crescita

La mentalità dinamica e la mentalità di crescita (growth mindset) vengono spesso utilizzate come sinonimi, poiché sono strettamente correlate. La crescita non può avvenire senza movimento, e il movimento è una condizione indispensabile per il miglioramento.

L’espressione “mentalità di crescita” è attribuita a Carol Dweck, una docente di psicologia presso l’Università di Stanford e autrice di “Mindset: The New Psychology of Success”, un libro del 2006 che definisce i tratti psicologici e comportamentali alla base del successo.

Tra questi tratti vi è la mentalità di crescita, che considera le abilità come sempre migliorabili e vede le sfide, gli ostacoli, gli errori e i fallimenti come opportunità di apprendimento. Questi fattori diventano stimoli per imparare, crescere e maturare.

Come dice un vecchio detto, “si impara dagli errori”, ma solo se si ha la mentalità adatta.

Un approccio manageriale che non consideri le proprie abilità come in continua evoluzione e le difficoltà come opportunità di crescita non avrà possibilità di successo. Al contrario, un approccio basato sulla mentalità di crescita è un presupposto essenziale per una gestione aziendale efficace.

Mentalità orientata alla risoluzione dei problemi

L’attitudine alla risoluzione dei problemi è una competenza tanto richiesta che si può rischiare di sottovalutarne l’importanza. Una mentalità orientata alla risoluzione dei problemi è caratterizzata dalla capacità di individuare la causa dei problemi anziché cercare capri espiatori o lasciarsi sopraffare dalla paura di affrontarli.

Si tratta di un approccio pragmatico e concreto basato sull’azione, che è indispensabile in contesti come l’ambiente aziendale, in cui le criticità sono all’ordine del giorno e devono essere affrontate con la determinazione di trovare soluzioni.

Questa mentalità è anche fondamentale per sviluppare la resilienza, ovvero la capacità di riprendersi dagli ostacoli e superare le difficoltà.

Solo chi è in grado di affrontare i problemi può superare anche le sconfitte. Per una persona resiliente, con una mentalità di crescita e orientata alla risoluzione dei problemi, le sconfitte non sono altro che problemi ancora da risolvere, criticità temporanee.

Non esiste un buon manager che non abbia questa visione e che non sia in grado di trasmetterla ai collaboratori, ai dipendenti, agli stakeholder e ai clienti, a beneficio dell’azienda stessa e dell’impronta, grande o piccola, che lascerà nel mondo.

Mentalità innovativa e creatività: alleati per una buona gestione

Nel contesto di un’azienda nel settore tech e IT, l’innovazione è una realtà imprescindibile, una componente essenziale che alimenta la visione a lungo termine e la stessa realizzazione dei prodotti e dei servizi offerti. Tuttavia, non è detto che tutti i membri del quadro aziendale, compresi quelli con ruoli manageriali, abbiano un approccio innovativo nel modo di agire, affrontare i problemi e collaborare.

A livello di gestione, una mentalità innovativa è fondamentale perché permette di sviluppare nuove idee e soluzioni, sfidare i luoghi comuni e le pratiche consolidate, e promuovere la sperimentazione. È un approccio che incoraggia a pensare fuori dagli schemi, il che è essenziale in sfide di portata significativa, come spesso accade in aziende all’avanguardia nel settore tech e IT.

Conclusioni

Alla luce di quanto visto finora, una mentalità dinamica orientata alla crescita, incentrata sulla risoluzione dei problemi e aperta all’innovazione e alla creatività rappresenta il modo di pensare più adeguato per una gestione efficace.

Questo si applica a qualsiasi realtà aziendale, ma è particolarmente rilevante in settori stimolanti e complessi come il tech e l’IT.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

Articolo 1 di 4