La guida

Data breach, i 5 consigli per gestire la comunicazione dell’incidente

Cinque utili suggerimenti per le aziende su come gestire la comunicazione in caso si subisca un data breach, per non perdere la propria reputazione e fronteggiare la situazione

06 Apr 2020
T
Vera Tucci

Co-founder T-Consulting Srl

In caso di data breach, anche la comunicazione aziendale deve essere parte di una procedura da seguire quando si tratta di dire al mondo che purtroppo le misure di sicurezza non sono riuscite a impedire l’incidente.

Le ore che seguono un breach sono le più delicate, e il modo in cui le parole verranno gestite potrà fare la differenza nel destino dell’azienda.

Approfondiamo la situazione.

Valori aziendali e cyber security

Quando lo psicologo statunitense Abraham Maslow ideò la famosa “Piramide dei bisogni”, di sicuro la cyber security non era tra le minacce che affliggevano il genere umano. Ma tant’è che da allora ai giorni nostri poco è cambiato: soddisfatti i nostri bisogni fisiologici, avvertiamo la necessità di sentirci al sicuro.

WHITEPAPER
CYBERSECURITY: le migliori strategie per la tutela e la continuità dei servizi IT
Sicurezza
Cybersecurity

Proviamo per un attimo ad immaginare la “Piramide dei bisogni dell’azienda”: se dovessimo disegnarla dove inseriremmo il bisogno di protezione, da cui oggi nessuna azienda è esente? Istintivamente verrebbe da pensare che i bisogni primordiali da soddisfare dovrebbero essere:

  • clienti – paganti – e di conseguenza,
  • fatturato,
  • cash flow.

Ma senza una buona politica di sicurezza IT, possiamo proteggere il fatturato della nostra azienda? Senza un sistema che tuteli noi e i nostri stakeholder, possiamo mettere al sicuro commesse e fatturato? Come può sopravvivere tutto questo, a fronte di un attacco mirato o di un breach?

La sicurezza IT, e l’insieme di processi e procedure mirati a tutelare il nostro core business, devono essere necessariamente poste alla base della Piramide. Credo però che l’idea che il bisogno di protezione sia tra quelli “fisiologici” di ogni organismo produttivo e che vada al di là della prevenzione tecnologica.

Anche se risulta immediato pensare che abbia un legame diretto con la prevenzione degli attacchi, e con l’applicazione di policy di sicurezza a prova di BEC, di whaling, di APT e chi più ne ha più ne metta, in realtà calza a pennello anche sul dipartimento Marketing & Comunicazione.

Data breach e senso di insicurezza

È vero, tutti vogliamo sentirci al sicuro, ma non è forse vero che lo vogliamo ancora di più quando sappiamo che il pericolo che ci sembrava solo ipotetico si è trasformato in realtà? Fin quando le minacce legate al mondo cyber security restano una serie di sigle o di fatti distanti anni luce dalla mia azienda, non posso toccare con mano il senso di insicurezza e di pericolo che viene con la certezza che questa sia stata violata. Come si sentiranno gli stakeholder di un’azienda quando questa – in ottemperanza pedissequa del GDPR – darà notifica del breach subito? Vulnerabili, allo scoperto, in pericolo.

Dipendenti, fornitori, committenti…tutti gli attori coinvolti nella vita quotidiana dell’azienda verranno travolti da un’ondata di insicurezza che li porterà a chiedersi se potranno mai fidarsi di quest’ultima. Per questo è fondamentale che il team IT dell’azienda in questione, formato presumibilmente da un dipartimento interno e da una o più figure esterne di supporto, si soffermi anche a pensare anche a come l’eventuale breach verrà comunicato.

Chi ascolterà la notizia del breach vorrà sentirsi capito nei suoi timori e vorrà capire a sua volta come doversi comportare. C’è un obiettivo comune a cui tutte le aziende dovrebbero aspirare, ed è quello di non diventare una slide da seminario. Negli ultimi 3 anni circa, nel nostro paese di sono verificate situazioni che hanno fatto il giro dei convention center di mezza Italia. Aziende del settore privato, del mondo sportivo o bancario sono state prese ad esempio da parte di chiunque volesse dire alla propria audience cosa non fare.

I 5 consigli per la comunicazione in caso di data breach

È questo che vogliamo per le nostre aziende dopo anni di duro lavoro e di sacrifici? Che la tua azienda sia una start-up o una veterana nel panorama imprenditoriale, poco conta. Se anche tu non vuoi diventare una slide, ecco 5 semplici consigli:

  1. Pianifica strategicamente. Prima che qualsiasi evento si verifichi mettiti alla prova con un comunicato stampa. A mente fredda e senza l’ansia da cyber attacco, prova ad immaginare cosa vorresti comunicare al mondo qualora subissi un breach. Scrivi un breve testo comprensibile ma esaustivo in cui rassicuri i tuoi stakeholder e con il quale potrai agire tempestivamente. Scrivere un documento del genere quando in azienda si scatena l’inferno non è cosa banale. Meglio avere uno statement pronto da pubblicare sul tuo sito e da girare alla stampa locale: in questo modo potrai avere il controllo di ciò che verrà detto dai media rispetto all’accaduto.
  2. Educa il tuo staff. Spesso la principale fonte di notizie fuorvianti sono gli amici degli amici dei tuoi dipendenti. Cogli l’occasione una volta l’anno, per fare un breve corso sulla gestione dei data breach. Così facendo non solo rinfrescherai a tutti la memoria rispetto ai pericoli quotidiani, ma potrai anche comunicare direttive specifiche da seguire. È opportuno che tutti i tuoi collaboratori seguano la medesima linea comunicativa, onde evitare che trapelino notizie che potrebbero spaventare i tuoi clienti.
  3. Diventa il paladino della sicurezza. Il peggio è accaduto e hai subito un danno a seguito di errore umano. Non ti resta che ammetterlo: può accadere ai migliori e tu potresti trarne grande vantaggio in termini di pubblicità. Ad esempio: una truffa BEC ha tratto in inganno il tuo CFO e un bonifico ingente è partito dalla tua azienda verso un Iban “malevolo”. Assicura ai tuoi clienti, ai tuoi fornitori e ai tuoi dipendenti che, a fronte di uno spiacevole episodio, tutte le misure necessarie ad intensificare la sicurezza sono state messe in atto. Diventa portavoce delle aziende come la tua che ogni giorno si impegnano a mantenere alta la guardia ma si scontrano con minacce subdole e mirate.
  4. Loda il tuo dipartimento IT, ma non scendere nel dettaglio. Sei armato delle migliori intenzioni, ma l’IT non è la tua materia? Lascia perdere i dettagli quando tesserai le lodi del tuo dipartimento IT nelle ore successive alla notifica del breach subito. Non c’è alcun bisogno di dare le specifiche sui tuoi investimenti di remediation o su quanto si è deciso di stanziare per la sicurezza IT nel prossimo piano quinquennale. Lascia i tecnicismi agli addetti ai lavori e concentrati su ciò che sai fare meglio, gestire il tuo business. Il tuo scopo è assicurare la continuità operativa della tua azienda e placare gli animi di chi potrebbe aver subito con te l’impatto dell’evento in questione.
  5. Mantieni il controllo. Nelle situazioni di emergenza, il controllo della comunicazione fa la differenza. Definisci all’interno delle tue procedure chi dovrà farsi carico della comunicazione aziendale: presidia i social media, il centralino e la posta elettronica generica. Fa capire ai tuoi stakeholder che, per quanto ingente, il danno subito non ha scalfito la tua operatività. Ad oggi la comunicazione segue molteplici canali parallelamente e tu devi fare in modo di presidiarli tutti, tenendo fede alla strategia definita a priori.

Questi 5 semplici consigli possono davvero aiutarti nel caso in cui ti trovi ad affrontare una notizia pubblica, ma di certo non escludono la necessità di dotare la tua azienda di un sistema di continuità operativa.

Non essere produttivi è un qualcosa che nessuna azienda profit al mondo può permettersi, ed è proprio questo l’obiettivo degli hacker: colpirti dove fa più male.

Con una buona politica preventiva di Business Continuity di sicuro togli loro un’arma potente e ti tuteli dal pericolo dell’inoperatività. E anche questo può diventare un ottimo spunto per fare una buona pubblicità alla tua azienda.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr