Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Phishing su social e dintorni, le ultime tendenze

01 Giu 2018

Dall’articolo Tutti i cyber attacchi social e come difendersi: phishing e dintorni pubblicato da agendadigitale.eu, emerge che i social network, Facebook in primis, sono veicolo privilegiato per attacchi di phishing e spear phishing. Secondo l’ultimo report di Kaspersky Lab, infatti, Facebook ha dominato la classifica in relazione ai tentativi di aggressione degli utenti in rete, rappresentando il 60% di tutti gli attacchi di phishing dei social network, nel primo trimestre di quest’anno (confermando, di fatto, il primato del 2017), seguito dal social russo VK e da LinkedIn. L’articolo illustra le tecniche di manipolazione usate, i settori più colpiti, cosa spinge gli utenti a cadere nella trappola e in che modo le aziende stanno correndo ai ripari per scongiurare data breach dovuti al “fattore umano”.

Ad abboccare sono invece in particolare bancari e assicuratori, secondo un test Cefriel, su Corcom.

Ancora in agendadigitale.eu scopriamo che una truffa per sviare fondi da correntisti di alcune bande è stata effettuata appoggiandosi alla fama delle Pec, considerate sicure e inviolabili. Come ha fatto l’organizzazione criminale a mettere in atto la truffa? La risposta nell’articolo Truffa via Pec, così hanno svuotato i conti correnti. Sempre phishing è, ma più creativo, si può dire, appoggiandosi a (false) pec.

Articolo 1 di 5