ACCESSO SICURO AL WEB

Let’s Encrypt: cos’è e perché il nuovo update potrebbe bloccare l’accesso a Internet da Android

Milioni si siti Internet non saranno più accessibili dai telefoni e dai tablet con Android 7.1.1 o anteriori a partire da settembre 2021. Questo perché Let’s Encrypt dal prossimo autunno potrà contare sulla sua propria Certificate Authority. Ecco i problemi che potrà avere chi non aggiorna i propri dispositivi

23 Mar 2021
T
Giulia Traverso

PhD - Crittografa ed esperta di cyber sicurezza

Il 2021 rischia di essere un cattivo anno per chi naviga su Internet con uno smartphone o un tablet Android un po’ datati: questo perché la società Let’s Encrypt ha annunciato che, a partire da settembre 2021, riuscirà a “stare in piedi da sola” in quanto non avrà più bisogno di IdenTrust come Certificate Authority (CA) su cui appoggiarsi per la validazione dei certificati TLS/SSL.

Che cosa vuol dire tutto ciò? Facciamo un passo indietro e spieghiamo anche ai non addetti ai lavori in che modo questo annuncio comporterà dei problemi per i detentori di uno smartphone o tablet Android non nuovissimo.

Che cosa sono i certificati TLS/SSL?

Transport Layer Security (TLS) e la sua versione precedente Secure Sockets Layer (SSL) sono i protocolli crittografici che rendono sicure le comunicazioni in un network di computer. Sono dunque i protocolli usati per rendere sicure le comunicazioni via Internet, siano queste il download di una pagina, l’invio di una mail o una chat istantanea di messaggistica come Signal.

WHITEPAPER
Sicurezza garantita per le tue applicazioni: ecco i 5 passaggi chiave da rispettare
Sicurezza
Software

Le comunicazioni tra client e server possono avvenire anche senza TLS, ossia in una modalità non sicura in cui è possibile carpire e intercettare informazioni e persino manometterle.

Quando un client richiede una comunicazione sicura con un server, il server procura al client un certificato digitale che lo identifica. Il certificato digitale contiene pertanto il nome del server, la chiave pubblica di cifratura del server stesso e la firma di una CA che valida l’autenticità di tale certificato.

Il ruolo della Certificate Authority

Una CA è un trusted third party che viene riconosciuto sia dal possessore del certificato (in questo caso il server) sia da chi si avvale di tale certificato (in questo caso il client). Sono dunque le CA che rendono possibile firmare e dunque validare i dati usati nel protocollo HTTPS che ci permettono di navigare in tutta sicurezza.

Le CA sono normalmente delle aziende che si fanno pagare dai cosiddetti supervisori di server per generare dei certificati che identificano in maniera sicura tali server, garantendo una valida chiave privata corrispondente alla chiave pubblica mostrata sul certificato stesso. Esistono anche delle CA che sono non-profit, ovvero che generano certificati gratuitamente. Tra queste Let’s Encrypt è una delle più famose.

Il caso Let’s Encrypt

Come detto sopra, Let’s Encrypt genera certificati per comunicazioni sicure con il protocollo TLS gratuitamente. Let’s Encrypt è gestita dalla Internet Security Research Group ed è attiva dall’aprile del 2016. Tra i maggiori sostenitori alle spalle di Let’s Encrypt troviamo Electronic Frontier Foundation, la Mozilla Foundation, OVH, Google Chrome, Cisco e Facebook.

Assieme ai certificati, Let’s Encrypt voleva anche essere una CA a sé stante. Ma una CA per essere tale deve guadagnarsi un certo livello di fiducia tra i clienti. In altre parole, quello che rende una potenziale CA una vera a propria CA è il fatto che quest’ultima è trusted.

E il processo per avere una CA completamente trusted è lunghissimo, nell’ordine di qualche anno.

Proprio per questo motivo, nel 2016, Let’s Encrypt si avvalse di una CA esterna, IdenTrust, che fornisse una cross-signature ai certificati di Let’s Encrypt in modo da fornirne la credibilità e dunque il trust necessario al loro utilizzo.

DST Root X3 è il nome del certificato di IdenTrust che, nel 2016, era in circolazione da anni e aveva già guadagnato la fiducia (ovvero il trust) di macOS, Windows, Linux, Android e iOS.

Contemporaneamente, Let’s Encrypt nel 2016 ha anche generato il suo proprio certificato, chiamato ISRG Root X1, al fine di avere un giorno la capacità di essere una CA a tutti gli effetti.

A settembre del prossimo anno il certificato di IdenTrust non sarà più valido e, allo stesso tempo, il certificato di Let’s Encrypt ISRG Root X1 ha guadagnato il trust necessario negli ultimi cinque anni per essere considerato a tutti gli effetti sufficiente alla validazione dei certificati generati da Let’s Encrypt.

In questo senso, lo scorso 6 novembre, Jacob Hoffman-Andrews, uno degli sviluppatori più anziani della Electronic Frontier Foundation per Let’s Encrypt, ha spiegato come ora i loro certificati potranno stare in piedi sulle loro proprie gambe.

Conseguenti problemi di accesso per i dispositivi Android

Il problema che segue all’annuncio sopra è che i dispositivi (smartphone e tablet) che utilizzano una versione di Android 7.1.1 Nougat (o addirittura una versione anteriore) non potrebbero più fidarsi dei certificati di Let’s Encrypt.

In generale, il problema sussisterebbe con tutti i device che utilizzano software e sistemi operativi che non vengono aggiornati dal 2016, ovvero da quando il certificato di Let’s Encrypt ha iniziato a circolare. Tali software non accetterebbero infatti ISRG Root X1 (di Let’s Encrypt) ma solo il certificato DST Root X3 di IdenTrust.

Però di fatto il problema vale solo per Android per le difficoltà di aggiornamento del sistema operativo, che dipendono da moltissimi fattori.

Si stima che il 34% dei dispositivi smartphone e tablet che utilizzano Android come sistema operativo non siano stati aggiornati a versioni successive alla 7.1.1. Questo comporterebbe che, a partire dal primo settembre 2021, questi dispositivi riceveranno errori di certificato in risposta quando proveranno a connettersi ai siti che utilizzano i certificati TLS di Let’s Encrypt.

Dato che sono oltre 220 milioni i siti che utilizzano Let’s Encrypt (e che quindi dall’anno prossimo avranno ISRG Root X1 come certificato) e che gli utenti che utilizzano Android sono circa 2.5 miliardi [2], questo diventa un “problema piuttosto ingombrante”.

Quali soluzioni

Che cosa possono fare dunque gli utenti Android per navigare in santa pace a partire dall’autunno prossimo? Come accennato sopra, non è detto che il device in possesso supporti l’ultima versione di Android, o almeno una versione che sia più recente di Android 7.1.1.

Se acquistare un nuovo smartphone o un nuovo tablet non è un’opzione allora è bene installare Mozilla Firefox Mobile che, almeno per ora, supporta la versione di Android 7.1.1 e tutte le antecedenti fino alla versione Android 5.0.

Digital event
Torna il Cybersecurity 360 Summit strategia nazionale di cybersicurezza. Online, 27 ottobre
Sicurezza
Sicurezza dei dati
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 2